Apple è di nuovo invidiosa. Vuole far bloccare la produzione degli Ultrabook di Asus

Apple è ormai famosa per le azioni legali contro società avversarie che diventerebbero inevitabilmente una minaccia per essa.

Già l’inverno passato era stato segnato da un vero e proprio ricatto da parte di Apple verso uno dei fornitori di Asus, e cioè Pegatron, che produce l’hardware degli Ultrabook della serie: “O noi o loro”.

Questi comportamenti da parte dell’azienda di Cupertino sono ormai all’ordine del giorno ma è chiaro che l’atteggiamento di Apple rivela non solo un sentimento ignobile di pura invidia, la scusa che vogliono cavalcare è la questione che il design degli Ultrabook si Asus somiglierebbe al MacBook Air.

Naturalmente niente di più falso visto che nessuno deve chiedere il permesso ad Apple di creare un notebook ultrasottile, quindi è inutile che continui con le sue inutili lotte legali solamente perché vuole presuntuosamente essere l’unica sul mercato a produrre prodotti altamente tecnologici.

Possiamo quindi notare che un azienda come Apple si basa non solo sulla tecnologia dando una parvenza di perfezione ma vediamo anche che si basa su una notevolissima presunzione che non fa onore a se stessa ne tantomeno ad aziende che vogliano seguirne il medesimo esempio.

Inoltre WebNews nel suo articolo specifica quanto segue:

L’azienda di Cupertino ha depositato una richiesta di brevetto presso lo US Patent and Trademark Office (USPTO) con la quale rivendica la proprietà esclusiva sul design dei notebook con un telaio più sottile nella parte anteriore, cercando così di sigillare nei meccanismi dell’ufficio brevetti quella che è un’idea originariamente nata nei laboratori di Cupertino. L’ufficio del Ministero degli Affari Economici di Taiwan teme però che questo brevetto possa causare seri problemi legali per gli ultrabook. Xue Shuhua, membro dello staff per le pubbliche relazioni, ha dichiarato:

Stiamo raccomandando ai produttori di stare attenti. Le aziende che realizzano ultrabook dovrebbero evitare il brevetto di Apple nello sviluppo dei loro prodotti.

E’ quindi chiaro che un eventuale rappresaglia legale non è da escludersi e comunque il governo taiwanese ha avvertito Asus e gli altri produttori di stare in guardia.

Tra l’altro anche Acer sembra essere a rischio, visto che anch’essa produce i propri prodotti in Taiwan.

Inoltre l’articolo citato prima aggiunge:

L’eventuale blocco delle esportazioni causerebbe ingenti danni economici per l’intera industria del settore. Proprio per fronteggiare una eventuale guerra dei brevetti, lo scorso anno l’Industrial Technology Research Institute di Taiwan ha annunciato la costituzione di una “banca” delle proprietà intellettuali con l’obiettivo di proteggere i produttori dalle accuse di violazione dei brevetti.

Sarebbe quindi buono non solo stare in guardia ma correre anche ai ripari ma è pur chiaro che, come abbiamo scritto prima, non occorre di certo il permesso di Apple per produrre qualcosa di ultra-sottile ed Apple la deve smettere con la sua assurda e stupida presunzione, ci deve essere una sana concorrenza… e non un “rosicare” continuamente.

Usiamo il gergo “rosicare” proprio perché Apple, con la scusa della violazione di presunti brevetti, se la prende sempre verso coloro che potrebbero fare meglio di Apple stessa. Quindi è più che logico concludere che l’azienda di Cupertino è costantemente rosa dall’invidia e dall’arroganza.

Questo comportamento farà evitare quindi a persone ed aziende che ragionano in maniera intelligente di evitare a priori di acquistare prodotti Apple. I sistemi operativi Open Source non solo sono molto superiori al sistema operativo di Apple ma usando hardware Asus (che spesso vende pc senza sistema operativo o che rimborsa licenze preinstallate) si andrà sempre sul sicuro e con costi sensibilmente inferiori e con un efficenza di gran lunga superiore.

Potete leggere l’articolo sul sito di Tom’s Hardware in merito all’argomento che abbiamo citato prima sull’azienda Pegatron cliccando qui.

 


Facebook Comments
Print Friendly

CC BY-SA 4.0 This work is licensed under a Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International License.

Related posts

One Thought to “Apple è di nuovo invidiosa. Vuole far bloccare la produzione degli Ultrabook di Asus”

  1. […] link: Apple è di nuovo invidiosa. Vuole far bloccare la produzione degli … © 2012 Come Fare Soldi Powered by CTR […]

Rispondi