Avete un computer datato? Non è necessario buttarlo, basta usare un sistema operativo adeguato

https://i0.wp.com/upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/c/c1/Computer-aj_aj_ashton_01.svg/220px-Computer-aj_aj_ashton_01.svg.png?resize=150%2C150Sono in molti ad avere un computer datato, sebbene non sembri. Siamo appena entrati nel 2013 che c’è un problema abbastanza evidente di mancato progresso tecnologico, soprattutto in Italia il problema si manifesta in scuole e pubbliche amministrazioni in quanto molte di esse denunciano problemi finanziari.

Molte di queste affermazioni sono più delle scuse o per ignoranza o perché non ci si fida abbastanza delle innovazioni.

Per risolvere quindi questo spinoso problema generale è sufficente cambiare il sistema operativo, non il computer di per sè, a meno che non sia strettamente indispensabile per guasti che abbiano compromesso il computer in maniera irreparabile.

Esistono sistemi operativi molto leggeri sebbene siano di nuova concezione, questi sistemi operativi di cui narriamo sono proprio quelli basati su Linux.

Non vogliamo fare l’ennesimo articolo in cui viene fatta la scoperta dell’acqua calda, scriviamo tale articolo in quanto molti ancora non hanno afferrato il concetto e in Italia succede molto spesso in quanto l’italiano è generalmente pigro anche solo a leggere.

Perché usare un sistema operativo basato su Linux

Abbiamo già esposto i principali benefici del software Open Source e in particolar modo dei sistemi operativi con il famoso kernel con l’effige del pinguino, Linux.

  • E’ gratuito ed è libero, è possibile studiarlo e modificarlo a nostro piacimento nel rispetto della sua licenza GPL. Quindi il problema dei costi di licenze viene abbattuto.
  • E’ immune dalle problematiche di virus e instabilità, mentre affliggono sistemi proprietari come nel caso di Microsoft Windows (adesso si è aggiunta anche Apple con problematiche col Mac).
  • Si aggiorna costantemente e tali aggiornamenti non si pagano.
  • Vi lavorano dietro centinaia di sviluppatori in tutto il mondo, quindi appena viene scoperta una problematica viene tempestivamente risolta. Mentre col software proprietario occorrono giorni, settimane o mesi per risolverli.
  • Funziona anche su computer più datati in quanto il kernel gestisce perfettamente le risorse di qualunque computer sui cui esso è installato.
  • E’ presente in diverse decine di lingue.
  • Si utilizza software libero e quindi si risolve il problema legato alla pirateria. Si può usare anche software a pagamento ma avviene tutto nella piena legalità.
  • Si trovano molti dei programmi presenti su Windows e Mac, quali Firefox, Skype, LibreOffice e ora anche STEAM per i videogiochi.
  • E’ possibile installare programmi per Windows grazie all’aggiunta di Wine.
  • Grande personalizzazione del sistema operativo, quindi possiamo divertirci a personalizzare icone, temi grafici, ecc.
  • Questo e tanto altro lo potete trovare anche sul sito web dell’Istituto Majorana di Gela che fa ampio uso del software Open Source.

Quale sistema Linux scegliere per un pc datato

Arriviamo quindi al nocciolo dell’articolo. I sistemi basati su Linux sono diversi e diventa spesso una questione comune quella di capire quale distribuzione installare.

Per chi non è informato vogliamo ricordare che i sistemi basati su Linux, poichè numerosi, vengono chiamate appunto “distribuzioni” e non “versioni”.

I sistemi sono i seguenti con le caratteristiche correlate che specifichiamo in base alle nostre raccomandazioni di facilità d’uso per tutti.

Linux Mint 13 “Maya” con interfaccia MATE

https://i2.wp.com/2.bp.blogspot.com/-olfny1DtNcY/T70TQjsuDVI/AAAAAAAAI_c/95VBLIrsdZY/s1600/linux-mint-13-mate.png?resize=601%2C349

Linux Mint è una distribuzione GNU/Linux per personal computer, conosciuta per la sua facilità d’uso e per la facilità di installazione. Si basa su Ubuntu (a sua volta basata su Debian) e usa sia repository propri, sia quelli di Ubuntu. (descrizione tratta da Wikipedia).

Linux Mint è una delle distribuzioni più complete in assoluto ma in questo caso consigliamo di usare l’interfaccia MATE in quanto più leggera ed è adatta a computer più datati. La potete scaricare nell’area download del sito ufficiale di Linux Mint o direttamente cliccando su questo link.

Requisiti minimi per Mint con interfaccia MATE.

  • processore x86
  • 512 MB di RAM (1 GB consigliato per un uso ottimale).
  • 5 GB di spazio su disco
  • Scheda grafica capace di risoluzione 800 × 600
  • CD / DVD o USB

Consigliato soprattutto per computer di 5 o massimo 8 anni fa.

Lubuntu per computer ancora più datati

https://i1.wp.com/upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/4/48/Lubuntu_12.10.png?resize=600%2C337

Lubuntu è una versione di Ubuntu basata sul desktop environment LXDE. Questa distribuzione utilizza come window manager Openbox e risulta leggera ed adatta anche ai pc più datati, netbook e dispositivi mobili. Una prima recensione sostiene che Lubuntu usi la metà della RAM utilizzata da Xubuntu e Ubuntu su una normale installazione o nell’utilizzo tipico. (descrizione tratta da Wikipedia).

Requisiti di sistema minimi.

Lubuntu gira egregiamente su sistemi con 256 MB di RAM. Se si ha un sistema con meno di 160 MB di RAM è consigliato installare la versione Minimal. Nei sistemi più vecchi potrebbe sembrare che l’installazione si sia bloccata al 95%, ma non bisogna preoccuparsi dato che ci potrebbe volere più di un’ora. (descrizione tratta da Wikipedia).

Funziona anche su computer con processori da 300 Mhz, quindi è senza alcun ombra di dubbio un ottimo consiglio per i computer di almeno 10 anni fa. Link per il download.

Xubuntu, leggero ma non troppo

https://i0.wp.com/xubuntu.org/wp-content/uploads/2011/09/precise_01.png?resize=600%2C450

Xubuntu è una derivata di Ubuntu basata sul prestazionale desktop environment Xfce. La distribuzione utilizza, ove possibile, programmi scritti appositamente per Xfce i quali, anche se si basano sulle GTK+ 2, la rendono più leggera rispetto ad Ubuntu. (tratto da Wikipedia)

E’ vero che è leggera rispetto a Ubuntu ma non leggerissima. Solo Lubuntu, che abbiamo descritto prima, rispetta i veri standard di leggerezza. Potete scaricarla cliccando qui.

Requisiti minimi

  • Utilizzo Live CD: 256 MB di RAM; dalla 11.10 in poi, 384 Mb
  • Installazione da Live CD: 256 MB di RAM
  • Installazione da CD Alternativo: 64 MB di RAM
  • Spazio sul disco rigido: 4,4 GB

Per l’utilizzo sono fortemente consigliati 512 MB di RAM.

Slax, sistema operativo piccolo ed agile

https://i1.wp.com/upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/c/c8/SLAX.png?resize=600%2C450

SLAX è una distribuzione GNU/Linux Live CD basata su Slackware. Non necessita di essere installata nel disco rigido e l’avvio avviene tramite CD o Pendrive. Esiste un’opzione che permette di caricare completamente SLAX nella memoria  RAM, lasciando libero il drive CD/DVD, permettendo per esempio di leggere il contenuto di un disco o scrivere dei file su un CD-R/CD-RW. SLAX utilizza KDE come ambiente desktop ma è possibile lanciare anche fluxbox partendo dai comandi terminal.

La versione attuale di SLAX, rilasciata l’11 dicembre 2012, è la 7.0 e occupa 214 MB. (descrizione tratta da Wikipedia). Qui il link per scaricarlo.

Requisiti di sistema per eseguire Slax

Slax versione 32bit Slax versione a 64 bit
Processore: i486 o più recente CPU, tutti i processori Intel
e AMD
Una CPU x86_64, come AMD Athlon 64, Opteron,
Sempron, Intel Core 2/i3/i5/i7, e altri
Memoria: 48 MB di RAM per la modalità testo
256 MB di RAM per il desktop KDE
64 MB di RAM per la modalità testo
256 MB di RAM per il desktop KDE
Periferiche: CD o USB per l’avvio da CD o USB per l’avvio da
Facoltativamente: scheda di rete, scheda audio scheda di rete, scheda audio

Consigliatissimo anche per netbook.

Conclusioni

Al termine di questo semplice articolo potrete sicuramente notare che il vostro vecchio computer ha ancora delle carte da giocare ma grazie alle prestazioni molto contenute è possibile utilizzare tali sistemi anche sui netbook che hanno un hardware più limitato.

Tutto ciò vi ha permesso di appurare inoltre che è possibile risparmiare un sacco di soldi in licenze sul software e risparmiandovi anche problemi di virus e instabilità di vario genere che invece trovate su Microsoft Windows.

Ora la scelta spetta solo a voi. Nel caso trovate necessario avvalervi dei nostri servizi di assistenza tecnica e consulenza professionale non esitate a contattarci. Siamo a vostra disposizione da Lunedì al Venerdì dalle 9 alle 12 e dalle 13.30 alle 18.30. Sono vietate comunicazioni commerciali che non riguardino i nostri servizi professionali.

 


Facebook Comments
Print Friendly

CC BY-SA 4.0 This work is licensed under a Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International License.

Related posts

Rispondi