"OmegaOS ©", la distro remix GNU/Linux di "Open Software Point ©"

Come molti utenti sapranno sulle mie pagine social ho anticipato la notizia del sistema operativo dedicato per la clientela della nuova azienda che ho creato con sede a Malta durante l’estate 2015, appunto “Open Software Point ©”.

Il sistema GNU/Linux in questione ha il nome di “OmegaOS ©”, all’inizio sarà una remix di Linux Mint con personalizzazioni grafiche ma con la particolarità di essere già configurata per le specifiche esigenze della clientela con preinstallati diversi software per la gestione aziendale e tanto altro.

Perché “OmegaOS ©”

OmegaOS-wallaper-1-2

Il motivo che mi ha spinto a creare questa remix (nel futuro sarà un sistema GNU/Linux indipendente) è l’esigenza di risparmiare tempo nelle configurazioni che si eseguono ai clienti aziendali ma anche privati.

Lo scopo è quello di fornire la semplicità e la stabilità di Linux Mint, così come l’ambiente Cinnamon, insieme alle varie configurazioni sui software ma anche sui driver in merito alle stampanti e scanner, ed è capitato pure a portatili aziendali di far uso di scanner portatili anche datati e che normalmente non vengono riconosciuti dal sistema, così come altre particolarità ed esigenze di genere aziendale come i lettori smart-card e altre periferiche.

L’Omega come simbolo

Il simbolo dell’Omega (appunto “Ω”) èl’ultima lettera dell’alfabeto greco e l’ho utilizzato da sempre anche negli eventi degli hangout pubblici con il nome di “Open Source On Air” per intendere appunto il software aperto ma anche per lasciare intendere una soluzione ultima, che in questo caso è appunto l’Open Source.

In altre parole l’Open Source è la soluzione ultima del presente e del futuro, in quanto abbiamo visto i modelli di software proprietario fallimentare in termini di efficacia e sicurezza di cui Microsoft fino ad ora ne è stata una celebre pioniera.

Così come il resto del logo che è sempre quello dell’Open Software Point © e di cui le caratteristiche che vi espongo qui sotto in elenco:

  • il simbolo dell’Omega (Ω) ad indicare il software aperto e soluzione ultima,
  • le ali ad indicare la libertà nello scegliere il software che si vuole utilizzare e liberarsi del software proprietario con tutti i suoi problemi,
  • il punto verde al centro ad indicare non solo i vari centri “Open Software Point ©” del futuro ma il colore stesso che ha il significato della volontà (quindi la volontà di cambiare e di scegliere) ma soprattutto è ispirato alla natura in quanto è un’attività che vuole rispettare la natura e l’ambiente evitando sprechi nel campo informatico come ad esempio gettando via computer funzionanti mentre con un sistema basato su Linux i computer possono durare molto più a lungo, scongiurando i problemi di consumismo che generano rifiuti inquinanti, senza contare che l’Open Software Point © farà uso si tecnologie “verdi” e le svilupperà di conseguenza e verranno usati apparecchi elettronici con il minor consumo energetico possibile (questi sono solo esempi, c’è tanto altro che sarà illustrato in futuro),
  • le decorazioni esagonali ispirate al grafene indicano appunto la tecnologia all’avanguardia non solo sul software ma anche sull’hardware che verrà impiegato, oltre allo sviluppo delle nuove tecnologie.

Tema e icone

Icon-Preview-OmegaOS-revision

Oltre al logo che lo contraddistingue il sistema sarà inoltre dotato di un set di icone e tema grafico GTK+3 per Cinnamon ma si prevede il tema compatibile anche con il solito Gnome, tuttavia il tema e le icone saranno disponibili in futuro anche per gli altri ambienti grafici quali KDE, XFCE e LXDE (qui sopra l’anteprima).

La grafica è del genere “high tech”, con effetti in stile metallo satinato e ornamenti a esagoni ispirati al grafene, ormai simbolo di avanzata tecnologia che permetterà nel prossimo futuro lo sviluppo di migliori computer e tecnologie varie.

Versioni disponibili

Alcune particolarità potranno far piacere ma a molti altri potrebbe far storcere il naso, tuttavia è bene precisare che ci sarà una versione standard (quindi liberamente disponibile online) del sistema e un’altra con il pagamento del supporto tecnico insieme alle feature che lo renderanno adatto per le aziende, quindi sarà a pagamento solamente per l’utenza aziendale che ne farà un uso specifico e con particolari esigenze.

Sarà inoltre disponibile l’opzione di acquistare una copia del sistema masterizzata su DVD (con cover create appositamente) o preinstallata su pendrive USB firmata “Open Software Point ©”.

Molti hanno l’idea che essendo un sistema GNU/Linux il sistema deve essere per forza gratuito ma le cose non stanno affatto così, il tempo dedicato per l’ulteriore sviluppo e il supporto tecnico si pagano (così come per tutte le distribuzioni esistenti), richiedere una donazione è quantomeno fuori luogo (anche se sarà disponibile l’opzione) visto che il 90% dell’utenza si rifiuta di fare questo (specialmente l’utenza italiana che continua a pensare che tutto sia dovuto) e si prenderà l’esempio invece del business già messo in vigore da anni dalle aziende RedHat e da Novell con la sua Suse Linux, il modello ideale per l’ambito enteprise.

Quindi saranno introdotti:

  • supporto tecnico
  • assistenza remota
  • assistenza on-site
  • corsi di formazione

Requisiti di sistema

Sarà sempre possibile installare il medesimo sistema su PC anche meno prestanti o comunque abbastanza datati e i requisiti hardware sono praticamente gli stessi di Linux Mint.

  • processore Pentium 4 o equivalente da 2,4 Ghz o superiore,
  • memoria ram minima 512 MB, consigliata 1 GB,
  • hard disk da 20 GB o superiore,
  • connessione a internet.

Ulteriori indicazioni sullo sviluppo di “OmegaOS ©” e sulla relativa disponibilità saranno notificate qui sul blog aziendale o sul sito di “Open Software Point ©” che sarà presto online.

“I nomi “Open Software Point ©” e “OmegaOS ©” sono protetti da copyright, qualunque violazione sarà perseguita civilmente e penalmente.”
Facebook Comments

CC BY-SA 4.0 This work is licensed under a Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International License.

Related posts

Rispondi