openSUSE 13.1, nome in codice Evergreen, sarà una versione LTS

opensusemini

openSUSE è da sempre uno dei sistemi operativi più conosciuti nella comunità Linux ma ancora di più in ambito aziendale.

E’ un sistema operativo versatile ma allo stesso tempo solidissimo ed è adatto sia all’ambiente professionale che quello privato, i rilasci e gli aggiornamenti sono sempre costanti contando anche su una comunità matura e all’altezza di ogni compito per quanto riguarda i bug e le varie problematiche.

Da poco è stata resa nota la notizia che la prossima versione 13.1 denominata Evergreen sarà una versione LTS, ovvero Supporto a Lungo Termine, per ben 3 anni.

Quindi è l’ideale per l’ambito aziendale o per il professionista che non intende aggiornare continuamente ad ogni nuovo rilascio.

logo-evergreen1

Prossimo rilascio: openSUSE 13.1 Evergreen LTS

SUSE ha appena annunciato che l’imminente openSUSE 13.1 sarà denominata Evergreen. Questo significa che il team dedicato allo sviluppo di Evergreen continuerà a supportare openSUSE 13.1 con aggiornamenti di sicurezza e correzioni di bug importanti, quindi non si soffermerà al solo ciclo di manutenzione di 18 mesi fcome i rilasci regolari, questa durerà fino a ben 3 anni.

Che cosa è Evergreen?

Il gruppo openSUSE Evergreen è stato avviato per mantenere openSUSE sempre aggiornato con aggiornamenti di sicurezza per correggere bug e contribuire alla sua stabilità anche dopo la regolare di 18 mesi.

La prima versione Evergreen era openSUSE 11.1. Versioni attuali del programma di manutenzione Evergreen sono openSUSE 11.2 e avrà validità fino a novembre 2013 (per un totale di 4 anni) e 11.4 sarà mantenuta e aggiornata fino a luglio 2014 (raggiungendo quasi 3 anni e mezzo).

Potete trovare ulteriori informazioni su Evergreen e come mantenere il vostro rilascio di openSUSE viva sulla pagina wiki Evergreen. (in lingua inglese)

La notizia originale è tratta dal sito ufficiale di openSUSE. (in lingua inglese)

 


Facebook Comments
Gearbest Banner

CC BY-SA 4.0 This work is licensed under a Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International License.

Related posts

Rispondi