Valve e Blizzard bocciano Windows 8 per i videogiochi

Windows 8 non è ancora ufficialmente debuttato che già è stato bocciato da due grandi produttori di videogiochi: Valve e Blizzard.

Molto probabilmente Windows 8 è stato definito come una vera e propria catastrofe per via della nuova interfaccia grafica che potrebbe causare problemi o per qualche altra novità che ai produttori di videogiochi non andrebbe affatto giù in quanto un rospo troppo grande da ingoiare.

Il disappunto espresso viene proprio da Gabe Newell, fondatore e amministratore di Valve, insieme alla partecipazione di Rob Pardo che è il vice presidente della casa videoludica Blizzard.

C’è da presumere che ora si preferiscano piattaforme più aperte e versatili e in questo caso i sistemi basati su Linux sono le soluzioni ideali, basti pensare che Android per smartphone e tablet anch’esso è a codice aperto, quindi Open Source.

Infatti i giochi su Android non solo ci girano benissimo ma la gente preferisce di gran lunga Android proprio per la varietà di applicazioni disponibili, trasformando così Android in una piattaforma per videogames portatili.

L’esempio di Android era proprio per lasciare intendre la preferenza sempre più sviluppatori per investire nel codice sorgente di Linux e riversare su di esso i propri prodotti commerciali col punto di forza di una piattaforma libera da impedimenti e problematiche tecniche.

Quindi non è un caso che Valve e Blizzard si stiano ormai orientando su Linux, in particolare Valve stessa che porterà sul sistema del pinguino vari giochi entro la fine del 2012.

In ogni caso Microsoft sta iniziando veramente male col neonato sistema operativo dell’azienda di Redmond. Non per niente Valve e Blizzard hanno definito Windows 8 una vera e propria catastrofe.

Ulteriori articoli e informazioni le trovate su WebNews, Tom’s Hardware e GameMag.

 


Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email

CC BY-SA 4.0 This work is licensed under a Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International License.

Related posts

Rispondi