Il nostro test su MeeGo 1.2

Nel nostro articolo precedente abbiamo parlato della rinascita del sistema operativo Open Source per dispositivi mobili: MeeGo.

La nuova azienda nata dagli ex dipendenti Nokia, Jolla, desidera fornire risultati sostanziali con la rinascita e l’ulteriore sviluppo di MeeGo e dei nuovi dispositivi che dovrebbero subentrare nel mercato entro il 2013.

Come abbiamo promesso abbiamo testato MeeGo 1.2 per netbook con il kernel Linux 2.6.37 incluso nella ISO che abbiamo scaricato dal sito di MeeGo.

L’installazione è stata davvero molto semplice e passiamo ad illustrarvi le schermate senza indugiare oltre.

Qui sopra potete vedere la schermata di boot per far partire il sistema in modalità Live oppure per l’installazione diretta e abbiamo selezionato infatti “Installation Only”.

La semplicissima schermata di benvenuto nell’installazione che a questo punto abbiamo cliccato sull’unico pulsante disponibile e siamo andati avanti.

Abbiamo quindi selezionato la lingua italiana e siamo andati avanti.

A questo punto il sistema cerca le periferiche di archiviazione di massa e quindi gli hard disk su cui installare MeeGo.

Anche se menziona un errore in realtà è motivato dalla presenza di un hard disk da 8 GB non formattato adeguatamente, quindi nessun problema e abbiamo cliccato su “Reinizializza unità” e abbiamo proceduto con l’installazione.

Lasciamo tutti così com’è e andiamo avanti.

Confermiamo quindi le modifiche e clicchiamo su “Scrivi modifiche sul disco”.

Attendiamo quindi che la procedura termini.

MeeGo sta terminando l’installazione del file system.

L’installazione è terminata, cliccando su “chiudi” il sistema si riavvierà. Ma ricordiamo di rimuovere poi il cd-rom o la pendrive che abbiamo usato per l’installazione, altrimenti il processo d’installazione si ripeterà.

La stessa schermata di benvenuto si ripresenterà come all’inizio della post-installazione.

Partirà quindi il processo di configurazione del sistema e clicchiamo su “Avanti”

Selezioniamo quindi il layout della tastiera, quindi italiana nel nostro caso e andiamo avanti.

Confermiamo il fuso orario in base al nostro paese e andiamo avanti.

Confermiamo quindi data ed ora.

Impostiamo il nome completo, la username e la password per accedere al sistema. Quindi il sistema si riavvierà cliccando su “Fine”.

Al successivo caricamento vedremo questa schermata.

Il sistema è pronto per l’uso!

Conclusioni

MeeGo è senza alcun ombra di dubbio un ottimo sistema operativo per dispositivi mobili come smartphone, netbook e computer per auto (carputer).

Tuttavia ha bisogno ancora di diversi ritocchi e migliorare quindi il kernel visto che è rimasto indietro più di un anno da quando Nokia smise di svilupparlo e da quel momento lo sviluppo è rimasto in mano alla comunità.

Tuttavia la nuova azienda neonata Jolla ha promesso faville e abbiamo ragione di credere che manterrà la parola. Non resta quindi che attendere gli ulteriori sviluppi e vi terremo informati.

Ulteriori informazioni le trovate sul sito ufficiale di MeeGo (in inglese).

Facebook Comments

CC BY-SA 4.0 This work is licensed under a Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International License.

Related posts

Rispondi