Realizzare i nostri biglietti da visita con LibreOffice, un layout gratuito da scaricare

Realizzare i nostri biglietti da visita con software gratuiti è spesso un dilemma perché solo determinati software consentono di gestire al meglio la grafica e l’impaginazione allo stesso tempo.

Abbiamo utilizzato LibreOffice per creare i nostri biglietti da visita, in particolare Writer che consente di creare biglietti da visita ed etichette, oltre ai soliti fogli di testo.

Risulta possibile creare dei biglietti da visita nel formato standard (ad es. 8,5 x 5,4 cm) ma potete tranquillamente impostare le dimensioni da voi personalizzate (come nel nostro caso).

Utilizzo di Writer

Per coloro che utilizzano un sistema basato su Linux di solito LibreOffice è preinstallato ma se non l’avete aggiornato su Ubuntu o Linux Mint e derivate è sufficente aprire il terminale e digitare i seguenti comandi:

sudo add-apt-repository ppa:libreoffice/ppa
sudo apt-get update
sudo apt-get install libreoffice libreoffice-l10n-it libreoffice-help-it

Per Arch Linux e altre distribuzioni è possibile seguire le istruzioni sul sito di LibreOffice.

Per gli utenti che utilizzano Windows è sufficente collegarsi alla pagina di download sul sito ufficiale.

Potete scaricare il file del nostro layout su Google Drive e Dropbox.

Aprite LibreOffice e selezionate Writer.

Schermata del 2014-09-24 18:12:37

Per realizzare i biglietti da visita è possibile compilare direttamente la prima cella con i vostri dati.

Schermata del 2014-09-24 18:12:48

Oppure potete inserire una grafica da voi già realizzata dal menù in alto “Inserisci -> Immagine -> da File”. E cerchiamo la nostra grafica da inserire.

Schermata del 2014-09-24 18:13:24

Ecco la nostra grafica che abbiamo già creato prima con Photoshop, ma è possibile realizzare questa grafica anche con Inkscape, quest’ultimo gratuito e Open Source.

Schermata del 2014-09-24 18:13:30

Successivamente cliccare sul pulsante “sincronizza etichette”, in questo modo avremo 10 biglietti da visita posizionati nell’area stampabile e siamo passati direttamente alla stampa.

Per realizzare i nostri biglietti abbiamo scelto un tipo di carta da stampa a cartoncino bianco, risulta essere abbastanza solido ma con la piena compatibilità delle stampanti inkjet.

Come tipo di carta abbiamo acquistato Mondi Maestro Extra Papier 200 g/m² A4 250, pacco da  250 fogli; in un negozio di prodotti per ufficio e cancelleria abbiamo pagato € 8,70 mentre su Amazon.de l’azienda lo fa pagare € 7,54 a pacco ma potete scegliere voi dove comprare un prodotto simile.

Ricordate di ammorbidire un pochino il foglio passandolo su una superificie rotonda e liscia, in modo da ammorbidire il foglio perché non tutte le stampanti riescono a gestire con il loro rullo interno un cartoncino di questo tipo.

Schermata del 2014-09-24 18:13:38

Qui sopra potete vedere anche la stampa del retro del biglietto che abbiamo impostato con un nuovo file.

I risultati della stampa

La stampa dei biglietti con la nostra stampante Epson Stylus Office BX300F sono stati molto soddisfacenti.

Le foto qui sotto lo possono testimoniare.

IMG_20140924_175005 IMG_20140924_175018

Le stampe prima del taglio. In entrambi i fogli sono stampati davanti e dietro rispettivamente la parte frontale e la parte posteriore del biglietto.

IMG_20140924_180846 IMG_20140924_180905_1 IMG_20140924_180915_1

Ed ecco il risultato finale, i biglietti sono stati ritargliati con precisione grazie alla nostra  taglierina professionale a leva Dahle R000502 Hobby 502, tuttavia, se avete la mano ferma, potete utilizzare anche un semplice cutter con righello (con uno di plastica rischiate di rovinare il righello), a patto però di fare attenzione a non tagliarvi in quanto è molto facile farsi male con tale sistema.

Vi auguriamo un buon lavoro e certi che abbiate gradito questa semplicissima guida.

Facebook Comments

CC BY-SA 4.0 This work is licensed under a Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International License.

Related posts

Rispondi