Realizzare una piccola tipografia in casa o in ufficio con budget ridotto

Tra le tante problematiche che un singolo professionista o una piccola/media impresa può ritrovarsi ad affrontare è proprio la necessità di realizzare su carta il proprio materiale promozionale come ad esempio i proprio biglietti da visita, volantini, ecc.

Questo problema può verificarsi se non abbiamo una tipografia in zona che possa svolgere questo lavoro, in altri casi possiamo avvalerci di un servizio online che faccia questo lavoro ma il problema sono proprio i tempi di consegna e magari determinati materiali servono subito.

Oppure il singolo professionista necessita di soluzioni valide e immediate, in quest’ultimo caso spesso i singoli professionisti non hanno molto budget a disposizione.

In questo articolo vedremo insieme cosa occorre per essere autonomi in caso di necessità oppure vogliamo semplicemente avere la soddisfazione di aver creare qualcosa di nostro completamente da zero.

Che cosa occorre

Prima di passare ad illustrarvi il tutto voglio precisarvi che il risultato e la qualità di tale lavoro dipenderà molto dalla vostra abilità e dalla vostra intraprendenza o esperienza con i materiali e i software di grafica.

Se sarete abbastanza in gamba da poter fare tutto da soli potrete ottenere i miei stessi risultati e magari fare anche di meglio.

Qui sotto vi mostro i miei biglietti da visita (fronte e retro) realizzati di recente e fatti in casa. Sono visibili anche i granelli di polvere di carta sui biglietti appena tagliati con la taglierina professionale.

I materiali

  • Una buona stampante (si consiglia Epson).
  • Un buon computer (desktop o notebook) di medie prestazioni.
  • Software adeguato.
  • Carta da stampa tipo cartoncino bianco adeguata per la propria stampante.
  • Taglierina professionale.
  • Template gratuiti a cui ispirarsi e usare liberamente.

La stampante

Parlando di stampanti e parlando di grafica e stampa è chiaro che bisogna avvalersi per forza di cose di una buona stampante a getto d’inchiostro (appunto Inkjet) ma molti hanno un insano timore riguardo i consumi delle cartucce e i relativi costi.

Se abbiamo una buona stampante, magari una Epson (come nel mio caso), questo problema non risulterà molto rilevante in quanto ci si può avvalere di cartucce compatibili riducendo di moltissimi i costi, tuttavia negli ultimi tempi sono state prodotte delle stampanti denominate EcoTank che non hanno cartucce ma hanno invece i serbatoi esterni che contengono appunto l’inchiostro.

Hanno una durata fino a 2 anni di stampa continua e quindi un grandissimo risparmio sulle cartucce preservando anche l’ambiente, inoltre la ricarica risulta molto facilitata con i relativi flaconi reperibili su Amazon al solo prezzo di € 9,99 cadauna (per ogni colore), oppure potete acquistare il kit completo dei 4 colori al prezzo di soli € 43,70.

Qui sotto vengono elencati diversi modelli ma tenendo conto del vostro eventuale budget a disposizione e in base alle vostre esigenze personali e/o professionali/aziendali.

Per utenti privati e per il singolo professionista.

Per la piccola e media impresa.

Per i più esigenti.

Il computer

Quando si parla di computer è bene tenere a mente che le applicazioni di grafica richiedono sempre prestazioni di fascia media o medio-alta e i requisiti qui sotto sono indicati per ottenere dei buoni risultati, tuttavia siete liberi di sperimentare con quello che avete, l’importante è non pretendere risultati di qualità professionale se il computer fosse vecchio di almeno 10 o 15 anni.

Chiaramente se avete un computer Apple abbastanza recente il problema non sussiste.

Nel mio caso ho fatto affidamento sul mio fidato notebook Asus R.O.G. G74SX (del 2011) con processore Intel Core i7 2630QM, 16 GB di memoria ram, due hard disk da 500 GB ibridi e scheda video NVIDIA GTX560M da 3 GB, display da 17 pollici (Full HD 1920 x 1080 pixel) e sistema operativo Linux Mint 18 “Sarah”.

I requisiti hardware sono i seguenti:

  • Processore: Intel dual core o quad core da almeno 2.0 Ghz (processore i5 o i7).
  • Memoria ram: 4 GB ma si consigliano almeno 8 GB.
  • Hard disk: tradizionale da 500 GB 7200 rpm o meglio ancora SSD (quest’ultima per la velocità).
  • Scheda video: minimo 1 GB (meglio 2 GB minimo) di memoria dedicata, ATI/AMD o meglio ancora NVIDIA.

Se invece siete sprovvisti di un buon computer qui sotto vi riporto alcuni esempi di notebook su Amazon ma senza eccedere con il vostro budget.

I software che occorrono

Nel mio caso ho utilizzato due software per realizzare la grafica del biglietto, ovvero Adobe Photoshop CS5 (avendo una licenza attiva del medesimo) e gLabels che mi ha permesso di fare i biglietti da visita su misura ed è compatibile anche con i formati Avery e i relativi fogli prefustellati (ovvero già ritagliati e basterà solo seguire il tratteggio per staccarli).

Ma dal momento che non si pretende che tutti siano grafici provetti  e pronti a investire somme in software di grafica ecco i software gratuiti che permettono di impaginare efficacemente i biglietti da visita.

Oppure…

  • Inkscape (software di grafica vettoriale e apre anche i file di Adobe Illustrator).
  • gLabels (per la stampa dei biglietti in vari formati e su fogli in formato A4 o altri).

Il tipo di carta che serve per i biglietti

Negli ultimi tempi sono solito avvalermi dei prodotti marcati Mondi e il tipo di carta è la Maestro Extra 250 g/m² A4 150 fogli, reperibile su Amazon all’attuale prezzo di € 16,43 + € 2,99 spedizione. Reperibili di altre marche cliccando qui.

Dal momento però che il tipo di carte è un vero e proprio cartoncino con un certo spessore e peso consiglio vivamente di ammorbidire un poco il foglio prima di inserirlo nella stampante.

Basterà solamente prendere il foglio alle due estremità e passarlo su un bordo morbido e lucido o altro tipo di superficie liscia che non rovini e non sporchi il foglio. Avendo un tavoglio in legno lucidato uso quello per ammorbidire il foglio.

Quest’operazione serve anche per aiutare il rullo della stampante quanto deve prendere il foglio per caricarlo durante la stampa.

La taglierina professionale

È indispensabile avvalersi di una taglierina professionale per risultati ottimali, nel mio caso utilizzo Dahle R000502 Hobby 502 (€ 42,59) ed è una taglierina a leva, la possiedo da circa 10 anni e mi ha permesso di ottenere sempre ottimi lavori, tuttavia potete optare anche per un modello più economico a ghigliottina ma comunque efficace al prezzo di soli 20 euro.

Altri modelli inbase ai vostri desideri ed esigenze potete trovarli a questo link.

I template gratuiti da scaricare

Per scaricare i template che vi occorrono potete avvalervi del sito di Freepik, troverete le grafiche per i biglietti da visita e nel caso vogliate cimentarvi in altre stampe promozionali potete trovare tanto altro, anche per volantini, brochure, ecc.

Non mi resta altro che augurarvi un buon lavoro con i vostri biglietti da visita, che la vostra autopromozione possa essere efficace e che otterrete i risultati sperati.

Questo articolo ti è stato utile? Sostieni il nostro lavoro con una donazione.

Facebook Comments
Print Friendly, PDF & Email

CC BY-SA 4.0 This work is licensed under a Creative Commons Attribution-ShareAlike 4.0 International License.

Related posts

Rispondi